Famiglia Bertolucci

January 10, 2010

La famiglia Bertolucci sa bene cosa significa un lavoro itinerante, fatto di sveglie al sorgere del sole e di tanti chilometri macinati, anche nel freddo dell’inverno dell’appennino tosco-emiliano. La famiglia Bertolucci, infatti, ha girato per decenni in tanti mercati, fiere ed eventi di borgata. E’ una famiglia di artigiani itineranti che un bel giorno, però, ha deciso di parcheggiare il furgoncino e di accendere il computer.
Correva l’anno 2003 e di li’ a poco i Bertolucci sarebbero diventati antesignani wwworkers. Mamma Silvia – cinquantunenne appassionata di equitazione – l’intuizione l’ha avuta dal figliolo, all’epoca sedicenne. «Ci siamo avvicinati alla rete per caso. Non siamo nativi digitali», precisa Silvia. Oggi però grazie alle nuove tecnologie la famiglia Bertolucci gestisce un negozio online su E-bay. E ai mercati frequentati un tempo dall’alba al tramonto ha sostituito la vita tranquilla delle verdi colline del Chianti. E’ proprio da Tavarnelle in Val di Pesa, borgo in provincia di Firenze, che Silvia e suo marito propongono alla comunità di Internet prodotti fatti a mano in tessuti naturali e pula di farro bio. Cuscini per dormire e guanciali per l’allattamento. E le commesse non mancano. Anche dall’estero, Germania e Stati Uniti in testa. «Eseguiamo lavori personalizzati su ordinazione per centri yoga, benessere, termali, villaggi vacanze e agriturismi».
Talento e nuove tecnologie mescolate al profumo del Chianti per questa famiglia di wwworkers. La cura del dettaglio e il talento dell’artigianato arrivano direttamente a domicilio con un clic. Internet ha migliorato la vita della famiglia Bertolucci, ma non ha sotituito l’originalità del prodotto. Precisa Silvia: «Nel nostro laboratorio gli articoli sono fatti interamente a mano in modelli unici». Per maggiori informazioni: http://www.ecoartigianato.com

Testo di Giampaolo Colletti (info@giampaolocolletti.com)

Franco Zullo

January 10, 2010

Il nuovo ufficio di Franco Zullo è una lavanderia sui generis. E’ la prima lavanderia in Italia che offre un servizio integrato. Tutto su Internet. E – cosa da non sottovalutare – è la sua lavandera. Infatti Franco è l’artefice di LavOnline.it, una società milanese che offre servizi a domicilio di piccola sartoria, lavanderia, laboratorio pelli e pellicce. Il tutto utilizzando le piattaforme dell’e-commerce. Franco – quarantunenne laureato in ingegneria elettronica – è un orgoglioso wwworkers.  Ha lavorato per undici anni a tempo indeterminato in una multinazionale di telefonia mobile. Nella vecchia azienda ha rivestito ogni tipo di funzione: è passato dal marketing alle vendite, fino ad approdare al budgeting. Poi un bel giorno ha detto basta e si è rimesso in gioco. «Volevo provare a realizzare un sogno: fare l’imprenditore».
La sua attività è partita nel 2007, e si è rafforzata in tempo di crisi. «Abbiamo chiuso il 2009 con un +12%. E le previsioni sono tutto col pollice su», racconta Franco.
L’obiettivo principale è quello di proporre un servizio comodo, sicuro, veloce. Sfruttando le  nuove tecnologie. Precisa ancora Franco: «Abbiamo un target ampio: dal manager rampante all’impegato pendolare. Entrambi alla ricerca di servizio e attenzione». Testo di Giampaolo Colletti (info@giampaolocolletti.com)

Patrizia Santambrogio

January 10, 2010

Per Patty – al secolo Patrizia Santambrogio – l’anno appena concluso ha segnato uno spartiacque. C’è un prima e un dopo. Nel suo prima il lavoro a Piazza Affari, come executive manager alla Borsa di Milano. Nel suo dopo una passione divenuta professione, quella di nail art stylist. La sua passione per l’onicotecnica, ovvero la tecnica di ricostruzione delle unghie, nasce nel 1989 entrando per caso in una bottega a Londra e restando ammaliata da glitter, polverine colorate, brillantini.
Patrizia Santambrogio è una wwworkers per necessità. Dalla crisi è stata spinta a trovare soluzioni alternative – e vincenti – per la sua vita professionale. «Mi sono ritrovata in piena crisi finanziaria alla ricerca di un lavoro e, dopo aver inviato svariati cv senza successo, ho pensato di scommettere su me stessa», afferma Patrizia. Oggi è a capo della sua Accademia itinerante Exclusive Nails. Milanese di nascita ma cittadina del mondo, Patrizia si è reinventata a trentotto anni. Ha avuto coraggio. E ha avuto la meglio. Patrizia ha creato un suo studio a casa, autogestisce i suoi orari lavorativi e la sua vita, e oggi ha la possibilità di conoscere posti e persone nuove. Racconta Patrizia: «La mia forza – dopo persone sbagliate con cui ho iniziato il mio percorso – è l’affetto delle ragazze del mio forum su Internet».